Rete per il lavoro - Net@work

Nell’ambito del Sottocomitato Risorse Umane Quadro Strategico Nazionale 2007-2013 tenutosi a Roma nel luglio 2009, la Commissione europea ha auspicato che il Ministero del Lavoro italiano si facesse promotore  della costituzione di un partenariato europeo per lo scambio e il confronto sulle politiche del lavoro adottate dai Paesi in relazione alla crisi economica, utilizzando lo strumento della cooperazione transnazionale del Fondo sociale europeo. A partire da queste premesse il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Dg Politiche Attive Passive per il Lavoro ha lanciato l'8 e 9 luglio 2010 una Rete nell’ambito della cooperazione transnazionale del Fondo sociale europeo per promuovere la conoscenza, la riflessione e il confronto sui fattori di successo rilevati in Europa nelle politiche per il lavoro, al fine di favorire il superamento dell’attuale congiuntura economica ma anche di promuovere il consolidamento di prassi e misure rivelatesi efficaci, nella prospettiva di riforme strutturali e delle linee guida contenute nella nuova strategia "Europe 2020".

Gli ambiti di lavoro individuati dal Ministero nella fase di avvio della rete e condivisi con gli Stati membri sono:

  • Flessicurezza
  • Strumenti per l'integrazione tra politiche attive e passive
  • Ruolo dei Servizi per l’impiego.

Con il supporto tecnico e scientifico dell' Isfol, la rete opera prevalentemente in base alla strumentazione metodologica proposta dalla Commissione europea, attraverso:

  • Momenti di scambio con gli altri soggetti (exchange events), con l’obiettivo di consentire agli Stati membri e alle Regioni di acquisire una comprensione comune e condivisa di prassi o politiche e supportarne il trasferimento
  • Messa in rete degli operatori delle prassi di successo, con l’intento di acquisire una più ampia comprensione delle prassi validate e di sostenere i processi di trasferimento sistematico di esperienze, strumenti e misure di miglioramento dell’occupazione e della coesione sociale (peer review).

Organismo responsabile della rete è un Comitato di pilotaggio composto dai rappresentanti delle Autorità di gestione dei paesi partner con il compito di definire, programmare e monitorare le attività e i risultati conseguiti dalla rete;  il coordinamento generale del network è affidato all’Isfol –  Progetto Cooperazione Transnazionale.

Per maggiori informazioni contattate transnazionalita@isfol.it

Per i documenti relativi agli incontri della rete che si sono svolti fino a dicembre 2011 cliccare qui

Azioni sul documento